Paolo Procacci

procacciPaolo Procacci nasce a Firenze l'8 gennaio 1932. Consegue la laurea in Medicina e Chirurgia nell'Università di Firenze l'11 luglio 1956, riportando la votazione di 110 e lode. Abilitato alla libera docenza in Patologia Speciale Medica e Metodologia Clinica nel 1965. Professore incaricato di Terapia Medica Sistematica nell'Università di Firenze dall'anno accademico 1974-1975, dal 1980 professore ordinario di Terapia Medica Sistematica, quindi di Medicina Interna.
Ha diretto il Centro di Algologia della Clinica Medica dell'Università di Firenze fin dalla fondazione (1970).
Nel 1973 è stato fra i fondatori della International Association for the Study of Pain a Seattle, USA.
Vicepresidente della International Association for the Study of Pain dal 1975 al 1978, durante il IX Congresso dell'associazione, tenutosi a Vienna nel 1999, è stato nominato membro onorario per meriti scientifici. È stato fondatore dell'Associazione Italiana per lo Studio del Dolore e Presidente dal 1976 al 1979. Oltre ad aver organizzato vari congressi internazionali sul dolore, ha dedicato gran parte della sua attività didattica e scientifica a studi di fisiopatologia e clinica del dolore nell'uomo e nell'animale, pubblicando moltissimi articoli scientifici e trattati e monografie internazionali. Collocato a riposo per limiti di età nel 2002, è stato quindi nominato Professore Emerito di Medicina Interna dell'Università di Firenze. È scomparso il 2 luglio 2007.

Procacci e la medicina del Dolore

1975FlorenceCongress 200px

È negli anni '70 che la comunità scientifica comincia ad interessarsi di più allo studio del dolore come patologia a sé stante, grazie all'instancabile attività di un anestesista di origine italiana, John J. Bonica, autore di un libro fondamentale 'The Management of Pain' (1953) e fondatore della prima Pain Clinic al mondo, nell'Università dello Stato di Washington, a Seattle. All'epoca i libri di medicina descrivevano il dolore come "il sintomo che più frequentemente porta il malato dal medico" ma poi a questo "sintomo", tranne pochissimi illuminati casi, non veniva dedicata neanche una riga. Non esisteva ancora una sufficiente sensibilità e coscienza clinica nei confronti del problema rappresentato dal dolore cronico.
In Italia Paolo Procacci si era dedicato allo studio degli aspetti fisiopatologici e clinici delle sindromi dolorose, fino dai primi anni della sua attività scientifica, ed aveva organizzato nel 1972 a Firenze il congresso "Recent advances on pain, pathophysiology and clinical aspects", il primo, o quanto meno uno dei primi tenuti in Italia su questo argomento, nel quale riuscì a riunire alcuni dei più noti studiosi delle varie discipline, da Wall a Iggo, a Houde, a Bonica, ad Albe Fessard, ed un pubblico di circa 1200 partecipanti provenienti da tutto il mondo. L'anno dopo, nel 1973 fu invitato dal Prof. Bonica a Seattle per un Congresso Internazionale sul Dolore. Durante il congresso il Prof. Procacci partecipò alla fondazione della International Association for the Study of Pain (IASP) ed ebbe l'incarico di organizzare il Primo Congresso Mondiale sul Dolore della IASP, che si volse nel 1975 a Firenze. In esso, finalmente, si misero a confronto scienziati e clinici nell'auspicio di un dialogo costante, fondamentale per il progredire della disciplina.

Testimonianze

pdfRonald Melzack, John D. Loeser Giancarlo Carli, Marco Maresca, Alberto Panerai , "Paolo Procacci as we knew him"1.43 MB

 

Contatti

Fondazione Paolo Procacci onlus
Via Tacito 7 - 00193 Roma
Email: info@fondazioneprocacci.org
Tel. 339 6195974

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutti gli aggiornamenti in tempo reale.




Joomla Extensions powered by Joobi