Dolore nell'anziano

Il dolore cronico è un problema di salute di significativa importanza negli anziani, sia per diffusione che per impatto negativo sulla qualità di vita.

I dati a disposizione sulla reale entità del problema dolore nel paziente anziano sono molteplici e variano secondo i luoghi di cura presi in considerazione (per es., assistenza domiciliare piuttosto che residenze assistenziali ad impronta geriatrica come le RSA). In uno studio del 2001, eseguito su persone anziane seguite in regime di assistenza domiciliare in Italia, il 44% circa dei soggetti esaminati presentava dolore cronico (1).
Nel 2007 uno studio che ha coinvolto circa 600 anziani residenti in comunità nella regione spagnola della Catalogna ha evidenziato una prevalenza di dolore del 73%, con il 93% circa di questi soggetti che presentava caratteristiche riferibili a dolore di tipo cronico (2).
Lo studio AD-HOC, eseguito dal 2001 al 2003 su persone anziane seguite in regime di assistenza domiciliare in 11 paesi europei, attestava la presenza di dolore quotidiano nel 45% circa dei soggetti (3).
Dunque, partendo dai dati sopra illustrati si evince come il dolore cronico sia più presente nella popolazione anziana rispetto alla popolazione generale (nella quale si attesta intorno al 30%).
L'origine della sintomatologia dolorosa nell'anziano è da ricercarsi prevalentemente a livello delle articolazioni, che sono più frequentemente colpite in età avanzata da patologia degenerativa cronica (come, per esempio, l'osteoartrosi), molto meno frequenti sono le cefalee, dolori toracici e addominali cronici (4).
Vi sono inoltre alcuni aspetti che rendono il dolore dell'anziano una realtà peculiare:
- l'evidente correlazione tra dolore cronico e disabilità che appare particolarmente spiccata nel paziente anziano ed è dimostrata da numerosi studi clinici: la riduzione dell'autonomia nelle attività della vita quotidiana è una delle conseguenze più temute dell'invecchiamento, che rende il soggetto dipendente e bisognoso di assistenza più intensa da parte dei familiari o dei servizi socio-sanitari disponibili. Ne deriva che probabilmente un corretto approccio basato su inquadramento clinico e gestione del problema dolore negli anziani si può tradurre in un significativo miglioramento dell'autosufficienza e minor carico assistenziale.
- l'aumentata prevalenza di patologie neurodegenerative nell'anziano, con particolare riguardo alla malattia di Alzheimer e alle altre forme di demenza primaria, rende spesso complicata la diagnosi del dolore cronico che spesso affligge queste persone (5). D'altra parte è un dato di fatto che la presenza di dolore cronico può esacerbare o addirittura scatenare disturbi del comportamento o stati confusionali acuti nei pazienti anziani con demenza.
- Ancora oggi spesso i pazienti anziani, pur soffrendo di una sintomatologia dolorosa cronica, non vengono trattati adeguatamente con i mezzi a disposizione. Infatti, nonostante la letteratura scientifica ritenga ad oggi razionale intervenire con un approccio multi-modale (che sfrutti sia le terapie farmacologiche sistemiche, l'infiltrazione locale di farmaci anestetici, la fisioterapia e l'approccio psicologico/comportamentale) anche sul dolore cronico dell'anziano, spesso tali modalità di intervento non sono prese in considerazione.

Manuel Soldato
Geriatra, RSA Santa Elisabetta 2, Fiuggi; Ambulatorio di Geriatria, Complesso Integrato Columbus, Roma

Bibliografia
1. Landi F, Onder G, Cesari M, Gambassi G, Steel K, Russo A, Lattanzio F, Bernabei R. Pain Management in Frail, Community-Living Elderly Patients. Arch Intern Med. 2001;161(22):2721-2724. doi:10.1001/archinte.161.22.2721.

2. Miró J, Paredes S, Rull M, Queral R, Miralles R, Nieto R, Huguet A, Baos Pain in older adults: a prevalence study in the Mediterranean region of Catalonia. J.Eur J Pain. 2007;11(1):83-92. Epub 2006 Feb 17

3. Soldato M, Liperoti R, Landi F, Finne-Sovery H, Carpenter I, Fialova D, Bernabei R, Onder G. Non malignant daily pain and risk of disability among older adults in home care in Europe. Pain. 2007;129(3):304-10. Epub 2006 Dec 6.

4. Gallagher RM, Verma S, Mossey J. Chronic pain. Sources of late-life pain and risk factors for disability. Geriatrics. 2000;55(9):40-4, 47.

5. Hadjistavropoulos T, Herr K, Prkachin KM, Craig KD, Gibson SJ, Lukas A, Smith JH. Pain assessment in elderly adults with dementia. Lancet Neurol. 2014;13(12):1216-1227. doi: 10.1016/S1474-4422(14)70103-6. Epub 2014 Nov 10.

 

Contatti

Fondazione Paolo Procacci onlus
Via Tacito 7 - 00193 Roma
Email: info@fondazioneprocacci.org
Tel. 339 6195974

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere tutti gli aggiornamenti in tempo reale.




Joomla Extensions powered by Joobi