"Processo decisionale nella presa in cura della persona malata nel fine vita"

Documento del Comitato Sammarinese di Bioetica

Il Comitato Sammarinese di Bioetica, nel mese di marzo u.s., ha approvato il documento Processo decisionale nella presa in cura della persona malata nel fine vita, parere richiesto dal Consiglio Grande e Generale della Repubblica di S. Marino.

Il documento ruota intorno al concetto di cura della persona morente, concetto che rientra nei diritti fondamentali sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
In linea con quanto raccomandato nei recenti documenti bioetici internazionali, il CSB ha esaminato i principi applicabili al processo decisionale che deve guidare la presa in cura della persona malata in limine vitae, analizzando le caratteristiche di ciascun attore coinvolto, sia esso componente del team di cura, familiare, caregiver o persona di fiducia.
Il documento individua nelle Cure Palliative(CP)l'elemento cardine della cura,in quanto queste ultime garantiscono il rispetto della dignità della vita della persona attraverso la gestione di tutte le problematiche relative all'inguaribilità.
Consapevole del profondo valore bioetico di un simile concetto di cura, il CSB ha voluto approfondire gli aspetti scientifici, bioetici e biogiuridici di tale processo di accompagnamento articolandoli nelle diverse fasi della vita della persona, a partire dall'età pediatrica fino a quella più avanzata, e dedicando appositi capitoli a tematiche di particolare attualità come il supporto farmacologico nel fine vita e le indicazioni anticipate sulle scelte di cura.
Anche nel presente documento il CSB ha dedicato un capitolo alle persone con disabilità,confermando la sua costante sensibilità alla tematica specifica, nel solco dell'impegno iniziato con il documento "Approccio bioetico alle persone con disabilità" del 2013.
Un ulteriore elemento innovativo è la trattazione della relazione uomo-animale nel fine vita, in continuità con la riflessione già intrapresa dal CSB su tale argomento nel precedente documento "Bioetica delle catastrofi" del 2017.
La redazione del parere si inserisce in un percorso intrapreso dal CSB fin dal suo primo mandato sulla riflessione bioetica nell'ambito del fine vita, a partire dal primo documento, "L'accertamento della morte" (2013), cui hanno fatto seguito la "Donazione del corpo o parti di esso a fini terapeutici o scientifici" (2016), il "Codice Deontologico dell'Associazione Infermieristica Sammarinese" (2017) e l'"Assistenza infermieristica al dolore: aspetti bioetici" (2017).
Il documento è arricchito da un'appendice normativa che riporta i principali documenti sammarinesi ed europei di riferimento, dall'esposizione delle posizioni delle tre religioni monoteiste sulla tematica del fine vita e da un glossario contenente il significato dei termini maggiormente ricorrenti nel documento e che non sempre risultano immediatamente chiari a chi non è esperto nel campo specifico.
Il documento è reperibile all'indirizzo:
http://www.sanita.sm/on-line/home/bioetica/comitato-sammarinese-di-bioetica/documenti-csb-italiano.html

Lettera del Comitato al presidente Fondazione Procacci

21 marzo 2019

Contatti

Fondazione Paolo Procacci onlus
Via Tacito 7 - 00193 Roma
Email: info@fondazioneprocacci.org